Area di Rappresentanza: General Management

Biografia

Ha iniziato lo studiato del canto con il padre Vincenzo per poi proseguire il perfezionamento con il mezzosoprano Biancamaria Casoni. Nel 2009 ha vinto e frequentato un master di avvio al debutto con La Bohème (Colline) con l’orchestra Rossini di Pesaro; nello stesso anno è stato inoltre l’unico basso finalista al Concorso “AsLiCo” per il ruolo di Colline.

Ha iniziato una brillante carriera che lo ha visto impegnato in una riedizione moderna di Amore Ingegnoso (Barone) di Mayr al Bergamo Musica Festival; Barbiere di Siviglia (Fiorello) di Rossini e Barbiere di Siviglia (Lo Svegliato) di Paisiello a Sassari; Principessa della Csardas di Kalman (Notaio Kiss e Ambasciatore) e Una Notte a Venezia (Senatore Delacqua) di Strauss per il “41° e 42° Festival Internazionale dell’Operetta” a Trieste; Un ballo in maschera (Tom) a Torino; La Battaglia di Legnano (Il Podestà), Attila (Leone) e Clemenza di Tito (Publio) a Trieste; La Traviata (Dottor Grenvil) ad Hong Kong con il Teatro San Carlo di Napoli; Nabucco (Gran Sacerdote di Belo) a Parma e con il Verdi di Trieste a Udine e Pordenene; Rigoletto(Monterone) alla Royal Opera House di Muscat in Oman con il Teatro di Parma; Gianni Schicchi (Simone) a Trieste e a Torino; Maria de Rudenz (Rambaldo), e Torquato Tasso a Bergamo; Il Barbiere di Siviglia (Don Basilio) a Trento, Bergamo ed al Maggio Musicale Fiorentino; L’Occasione fa il ladro (Martino) a Trieste, Roberto Devereux a Bergamo; Guglielmo Tell (Gessler) con il Regio di Torino in tournée negli Stati Uniti; Le Nozze di Figaro (Il Conte d’Almaviva) a Torino e (Figaro) al Teatro Filarmonico di Verona; Lucia di Lammermoor(Raimondo) a Bergamo, Firenze, Cagliari, Tenerife; Andrea Chenier (Roucher) a Napoli, Torino e, diretto da Riccardo Chailly per l’apertura di stagione al Teatro alla Scala; Anna Bolena a Bergamo; La Bohéme (Colline) a Malta, Genova, Torino, Lugano, Roma ed alla Scala; Il Turco in Italia (Selim) a Catania; Carmen (Zuniga) al Teatro alla Scala di Milano; Tosca (Angelotti) a Trieste e a Torino; Falstaff con la regia di Ronconi al San Carlo di Napoli e, diretto da Zubin Mehta, al Teatro alla Scala di Milano e ad Astana; La Fanciulla del west diretta da Chailly con la regia di Carsen alla Scala; Madama Butterfly diretto da Riccardo Chailly per l’apertura di stagione al Teatro alla Scala; La Cenerentola (Alidoro) a Limoges e Padova; Don Giovanni (Leporello) al Bellini di Catania; Messa di Gloria di Rossini a Limoges; il debutto come Mustafà ne L’Italiana in Algeri a Sassari; Il Trovatore (Ferrando) diretto da Fabio Luisi al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino; I Masnadieri (Moser) diretti da Roberto Abbado al Palau de les Arts Reina Sofia di Valencia.

Ha lavorato con importanti direttori d’orchestra quali: Mehta, Chailly, Palumbo, Renzetti, Gelmetti, Abbado, Battistoni, Steinberg, Rigon, Pelucchi, Rolli, Arrivabeni, Santi, Zanetti, Noseda e registi quali: Pugelli, Abbado, Borrelli, Mariani, Michieletto, Hermanis, Carsen, Dante, Grinda, Poda, Esposito, Bellotto, Stinchelli.

Svolge un’intensa attività concertistica che lo ha visto esibirsi al Teatro Sociale di Bergamo e di Como; al Festival MiTo; con il Teatro di Trieste in Stabat Mater di Rossini al Festival di Ljublijana, nella Basilica di Aquileia ed a Sarajevo, nonchè nella Nona sinfonia di Beethoven. Nel 2009, in occasione del “Haydn International Festival” ha cantato la Spatzenmesse di Mozart alla Konzerthaus di Vienna con la Vienna Art Orchestra; nel campo della musica sacra ha affrontato: Magnificat Messa in si minore di Bach; RequiemVesperae Solennes de ConfessoreSpatzenmesse Kronungsmesse di Mozart; Messa in sol maggiore di Schubert; Requiem di Fauré; Le Sette parole di Gesù Cristo in croce di Franck.

Ha inciso: Ratto dal SerraglioAmore Ingegnoso di Mayr e Maria de Rudenz di Donizetti (di recente pubblicazione in cd) per la casa discografica Bongiovanni.

Tra i suoi impegni futuri: Il Trovatore (Ferrando) diretto da Fabio Luisi al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino; Rigoletto diretto da Roberto Abbado al Palau de les Arts Reina Sofia di Valencia; Aida (Il Re) alle Terme di Caracalla; La Cenerentola (Alidoro) con la regia di Emma Dante al Teatro dell’Opera di Roma, al Teatro Bellini di Catania ed al New National Theatre di Tokyo; Luisa Miller (Wurm) diretto da Roberto Abbado al Festival Verdi di Parma ed al Comunale di Bologna; Macbeth (Banco) al Teatro Lirico di Cagliari; Il Barbiere di Siviglia (Don Basilio) al Carlo Felice di Genova.